Servizi per la sanità e l’assistenza sociale

 

L’indirizzo Professionale per i “Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale” nasce per rispondere all’incremento della domanda dei servizi alla persona di tipo socio-educativo, socio-assistenziale e socio-sanitario, con l’intento di formare una figura professionale capace di inserirsi, con autonome responsabilità, nel variegato panorama del terzo settore.

Il corso offre una preparazione culturale di base, con conoscenze e competenze tecnico-professionali riferite ai servizi socio-sanitari. Esso prevede discipline comuni per garantire alle studentesse e agli studenti una formazione di carattere generale, e discipline di indirizzo, a carattere specialistico, in ambito socio-psicologico e medico-scientifico, presenti già dal primo biennio.

Le competenze acquisite nel corso del quinquennio in campo sanitario, psicologico, sociologico e giuridico-economico, ne fanno una figura capace di programmare e realizzare interventi mirati di supporto sociale e assistenziale per rispondere ai bisogni delle persone in ogni fase della vita, dal minore all’anziano, accompagnandoli e coadiuvandoli nell’attuazione del progetto personalizzato, coinvolgendo sia l’utente che le reti informali e territoriali.

Il corso di studi ha la durata di 5 anni al termine dei quali gli studenti sostengono l’Esame di Stato per il conseguimento del Diploma.

Il Diplomato possiede le competenze necessarie per organizzare ed attuare interventi adeguati alle esigenze socio-sanitarie di persone e comunità, per promuovere la salute e il benessere bio-psico-sociale. L’identità dell’indirizzo si caratterizza per una visione integrata dei servizi sociali e sanitari nelle aree che riguardano soprattutto la mediazione familiare, l’immigrazione, le fasce sociali più deboli e la prima infanzia, le attività di animazione socioeducative e culturali per tutte le fasce d’età, nonché tutto il settore legato al benessere.

Il Diplomato sarà in grado di:

– partecipare alla rilevazione dei bisogni socio-sanitari del territorio attraverso l’interazione con soggetti istituzionali e professionali;

– rapportarsi ai competenti enti pubblici e privati anche per orientare l’utenza verso idonee strutture;

– intervenire nella gestione dell’impresa socio-sanitaria e nella promozione di reti di servizio per attività di assistenza e di animazione sociale;

– applicare la normativa vigente relativa alla privacy e alla sicurezza sociale e sanitaria;

– organizzare interventi a sostegno dell’inclusione sociale di persone, comunità e fasce deboli;

– individuare soluzioni corrette ai problemi organizzativi, psicologici e igienico-sanitari della vita quotidiana;

– utilizzare metodi e strumenti di valutazione e monitoraggio delle qualità del servizio erogato nell’ottica del miglioramento e della valorizzazione delle risorse.

Le lezioni sono tenute da docenti qualificati che affiancano e sostengono costantemente gli studenti, progettando e realizzando attività rivolte ai bisogni di ciascuno anche attraverso diverse attività laboratoriali. L’attenzione e il coinvolgimento forniti dagli insegnanti, la metodologia didattica studiata e sperimentata, il setting d’aula flessibile e all’avanguardia rappresentano le chiavi vincenti del corso di studi.

I percorsi PCTO per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento, a partire dal terzo anno, prevedono il coinvolgimento, in qualità di partner, di strutture pubbliche e private operanti nel settore socio -sanitario- assistenziale, della prima infanzia, della disabilità e dell’assistenza ad anziani e persone in difficoltà.

L’indirizzo di studi fa riferimento alle seguenti attività, contraddistinte dai codici ATECO:

Q – SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE

Q – 86 ASSISTENZA SANITARIA

Q – 87 SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDENZIALE

Q – 88 ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE

 

OPPORTUNITA’ POST DIPLOMA

Il Diplomato trova occupazione presso strutture comunitarie pubbliche e private, come per esempio: centri ricreativi, centri per l’infanzia, ludoteche, residenze sanitarie, strutture ospedaliere, RSA, centri diurni, case di riposo, strutture per disabili, comunità di recupero, case-famiglia, studi e centri medici e cooperative sociali.

È inoltre possibile conseguire, tramite percorso regionale anche integrato, qualifiche o brevetti come la qualifica regionale di “Operatore socio sanitario” e “Operatore socio assistenziale” (OSS e OSA). L’integrazione del percorso di studi con corsi regionali permette di acquisire ulteriori qualifiche ed arricchire il proprio curriculum.

È possibile partecipare a tutti i concorsi pubblici e/o diventare insegnante Tecnico Pratico di laboratorio per i servizi socio sanitari.

FORMAZIONE POST-DIPLOMA

E’ previsto l’accesso a qualsiasi facoltà universitaria, in particolare alle facoltà dei seguenti ambiti: medico e sanitario (Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, Logopedia, Fisioterapia, Dietistica, Podologia, Tecniche di Radiologia, Tecniche Audiometriche); sociale ( Psicologia, Scienze della Società e del Servizio Sociale, Mediazione culturale); educativo ( Scienze della formazione e Scienze dell’educazione ). È possibile accedere, inoltre, ai corsi ITS Istituti Tecnici Superiori.

QUADRO ORARIO DI INDIRIZZO

Utilità

torna all'inizio del contenuto